sabato 22 gennaio 2011

5. 31 ottobre 1989 - EURYTHMICS

Revival Tour
Palatrussardi - Milano
Durata: 1h 45'
Visto con: Sara/Roberta U. (Paola/Flavia)
Prezzo: 33.000 Lire
Posizione: 1° fila
Sold-Out: No
Pubblico: Pieno




Il 1989 si chiudeva con un concerto che era nella mia 'wish-list' da alcuni anni e che nella mia personale classifica veniva solo dietro a Gianna. Gli Eurythmics.
Mi ero perso nel 1986 il tour di Revenge, il più epico da loro intrapreso, divenuto famoso in quegli anni anche perché la Signora Lennox si faceva metà concerto in reggiseno (rosso).
Mi apprestavo quindi ad assistere alla data milanese di un tour a supporto di un disco abbastanza sfigato. 
Un po' come era successo prima del concerto della Nannini, un disco della band britannica ('Savage') aveva subito l'onta di non essere seguito da nessun concerto. Con mia somma gioia.
Certamente non disturbato dalla pochezza dell'ultimo LP e accompagnato da Sara (la condivisione continuava), mi feci la solita trafila pre-concerto, fatta di lunghe attese, ancora una volta nella squallida desolazione del parcheggio di Lampugnano.

Il show fu come prevedibile di fortissimo impatto: Annie Lennox era una regina, convertita questa volta dalla lingerie alla sottoveste. Mi presentavo per la prima volta al cospetto di un pop internazionale di un certo spessore, che qualche traccia tra la fine degli anni '70 e la metà degli '80 l'aveva lasciata. A differenza di Smith e della sua timidezza impacciata, Annie Lennox era una front-woman dalla grandissima carica, che trascinava il pubblico guardandolo negli occhi. E che occhi.


Il pubblico anche in quella occasione fu un tantino impegnativo, tanto che dopo qualche canzone Sara, immersa nella folla, pensò bene di farsi estrarre dalla Security. Con quest'ultima ebbi in seguito un scambio di idee che rischiò di rovinarmi l'ultima parte dello spettacolo: munito di macchina fotografica reflex scoprii che non è un'idea geniale portarla in prima fila. Un energumeno cercò di strapparmela dalle mani. Alla fine riuscii a non farmela confiscare, ma le foto che ne risultarono facevano comunque pena.

Gli Eurythmics sfamavano quindi per la prima volta la mia fame di musica pop/elettronica/dance. Per avere la prima icona musicale mondiale, il primo concerto-show, il primo palco spettacolare, avrei solo dovuto aspettare pochi mesi... 


Visto con: Sara/Roberta U. (Paola/Flavia)

6 commenti:

  1. Stefania Borrini23 gennaio 2011 15:29

    Non ci conoscevamo ancora.... a questo concerto dovevo venire anch'io, con mia sorella e mio cognato.... MA MI SONO AMMALATAAAAAAA!!!

    U__U'

    RispondiElimina
  2. Ciao Stefy! Ma davvero? Ti sei persa un gran concerto, mannaggia. A me è capitato una volta di essere malato il giorno di un concerto e di andarci con 38° di febbre. Ma io sono esaurito e si trattava dei Cure, quindi... :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
  3. ciao ragazze (?) non so se può interessarti ancora, ma ho il video del concerto intero, vedi su you tube

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sergio, parla l'unico ragazzo del blog. Il concerto per intero interessa eccome: riesci a mandare il link, anche qui sotto come commento? Grazie!

      Elimina
    2. Ciao Andrea forse hai già visto il primo video del concert, lo sto inserendo canzone per canzone a prestohttp://www.youtube.com/watch?v=iInxOSJrVgU&list=UUh5_W0uXwoKclheyaQAJRKQ&feature=share

      Elimina
    3. WOW! Che ricordi! Tra le braccia che si agitano in prima fila ci saranno anche le mie! ;-)

      Elimina

Translate